Salta al contenuto principale

News

Perché è importante adattarsi all’utilizzo della CPAP e della maschera?

18/06/2021 - 09:29 am - Apnee Notturne
adattarsi alla CPAP

La CPAP è la terapia più comune e conosciuta per curare chi soffre della Sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS). La CPAP è, essenzialmente, un piccolo ventilatore che immette un flusso costante di aria pressurizzata nelle vie aeree, impedendo alle pareti della gola di collassare durante il sonno e causare disturbi come il russamento e le apnee notturne. 

Quali possono essere i problemi di adattamento relativi al trattamento con CPAP?

Tuttavia, la CPAP non è tollerata da tutti: infatti, secondo diversi studi, il 40% di chi utilizza le CPAP non le ama molto e, circa la metà di essi, ha smesso di utilizzarle nel giro di poche settimane.

Diversi pazienti lamentano fastidi causati dalla maschera e dal suo flusso d’aria continuo. Ovvero, alcuni di essi la trovano estremamente scomoda e la identificano come causa di un forte senso di claustrofobia. Altri, invece, si lamentano dell’ostruzione del naso e della secchezza della gola, nonché della pelle irritata. 

Salvo rari casi, dove possibili conseguenze per la salute possono portare a valutare terapie alternative, l’ideale sarebbe cercare di adattarsi all’utilizzo della maschera, poiché a oggi risulta essere la terapia migliore per la cura delle apnee notturne, con un successo vicino al 100%.

Spesso, infatti, il fastidio causato dalla CPAP può essere attribuito alla scelta di una maschera sbagliata. In questo caso, basterebbe contattare il proprio specialista per sostituirla. Oppure, sarebbe sufficiente chiedere suggerimenti a chi già convive con questa terapia.

A contatto con la pelle, alle volte la maschera può causare eruzioni, arrossamenti o prurito. Se esse si verificano, si consiglia di consultare il proprio medico. 

La problematica del naso secco e chiuso è, probabilmente, il risultato di una maschera che perde, mentre la questione della bocca secca è spesso il risultato di un sonno con la bocca aperta. L'utilizzo di un umidificatore può risolvere questa problematica.

Come adattarsi all’utilizzo della CPAP?

Poiché i sintomi delle apnee notturne si verificano durante le ore di riposo, per abituarsi all’idea di dormire con indosso una maschera sarebbe ideale utilizzare il dispositivo anche durante il giorno, magari in un momento di relax, come per esempio mentre si guarda la TV. 

Inoltre, bisognerebbe regolare l’apparecchio nel modo più confortevole, sistemando a seconda delle proprie esigenze la maschera chiedendo anche aiuto a un familiare.

Tags: Conseguenze sulla salute Curiosità Salute