Salta al contenuto principale

News

Apnee notturne e sindrome di Alzheimer. Che correlazione c’è?

02/07/2021 - 11:34 am - Apnee Notturne
Apnee sonno

Le ricerche scientifiche degli ultimi anni hanno trovato una relazione fra la sindrome delle apnee notturne (OSAS) e il morbo di Alzheimer. Infatti, recenti studi hanno messo in luce che le apnee ostruttive del sonno contribuiscono al declino cognitivo, favorendo l’insorgere di demenze, e che, viceversa, chi soffre di tali malattie è più propenso a sviluppare sintomi riconducibili alle apnee notturne.

La relazione fra Alzheimer e Apnee Notturne

I meccanismi tramite i quali le apnee notturne possono aumentare il rischio di sviluppare l’Alzheimer sono diversi e non ancora completamente chiari. Infatti, se da un lato i ricercatori hanno notato che chi è affetto da OSAS presenta un maggiore accumulo di proteina Tau in quella parte del cervello essenziale per la memoria e la percezione del tempo e dello spazio, non è ancora chiaro come tale proteina possa accelerare lo sviluppo della demenza e quale sia il suo collegamento causale con i disturbi del sonno. 

Una volta che il danno provoca demenza, esso è irreversibile: tuttavia, le ricerche hanno dimostrato che chi soffre di apnee notturne e si sottopone a cure - come la terapia CPAP - rallenta notevolmente lo sviluppo degenerativo della malattia; chi, invece, non ha ancora subito danni a livello cerebrale, tramite la terapia, ne riduce notevolmente il rischio. 

Insomma, con una buona diagnosi e un trattamento efficace, i pazienti potranno proteggere la memoria e la salute del cervello fino a un'età avanzata.

In attesa di ulteriori sviluppi, le più recenti indagini suggeriscono l’importanza di una diagnosi tempestiva e di un trattamento adeguato fin dall'insorgenza dei primi sintomi del disturbo respiratorio del sonno. Questo potrebbe avere sia un effetto preventivo nei casi di iniziale demenza sia di rallentamento della progressione della patologia nei pazienti che già soffrono di Alzheimer.

Tags: Curiosità Patologie correlate Salute